Capitale del Messico: storia, cultura, luoghi di interesse a Città del Messico

Shares

Città del Messico, anche conosciuta come Mexico City, è la città più grande e capitale del Messico o Stati Uniti Messicani. Si trova ad una altitudine di 2240 metri sul livello del mare ed è un importante centro culturale, turistico, finanziario e universitario del paese.

Città da visitare ed inserire in qualsiasi itinerario di viaggio in Messico, la capitale messicana ti colpisce già durante l’atterraggio dell’aereo, quando a prima vista ti chiederai com’è possibile che esista una città così immensa. Difatti la capitale del Messico ospita oltre 8,8 milioni di persone e occupa un’area di oltre 1,485 km quadrati.

Capitale del Messico

La capitale del Messico: Città del Messico

Posizionata al centro di un ampio altopiano, a nord-est del vulcano Popocatépetl e a circa 70 km, la città è considerata una delle più popolate al mondo, con i suoi 8.851.080 abitanti. Il cuore della metropoli è situato nella valle dell’Anahuac, accanto alle rovine della storica capitale azteca di Tenochtitlán, la storica capitale dell’impero Azteco nel 15° secolo.

Terra di laghi, di vulcani e di alte montagne, metropoli vivace ricca di fascino surreale, la capitale Città del Messico ti conquisterà con la sua storia e le sue attrazioni tutte da scoprire.

Cenni storici su Città del Messico

Città del Messico venne fondata dalle popolazioni azteche (anche conosciuti come Mexicas) nel 1325; la vecchia città azteca, che oggi viene semplicemente chiamata Tenochtitlan per comodità, era il centro della capitale del Messico e fu costruita su un’isola nel bel mezzo della Valle del Messico. Negli anni tra il 1325 e il 1521, Tenochtitlan si espanse rapidamente sia in dimensioni che nella sua forza, dominando le altre città stato attorno il lago Texcoco e la valle.

Posizionata nel centro del lago Texcoco, la città era collegata da ponti in legno retrattili; gli ampi canali navigabili che la attraversavano consentivano il continuo rifornimento di viveri e altre merci agli abitanti.

Successivamente, con l’arrivo dell’esploratore spagnolo Hernán Cortés nel 1519, l’imperatore Montezuma venne arrestato ma nel 1520 durante una battaglia conosciuta come “La Noche Triste”, gli aztechi riuscirono a cacciare gli spagnoli e nominarono un nuovo re, Cuitláhuac, e in seguito Cuauhtémoc.

La colonizzazione spagnola apportò novità nell’organizzazione delle risorse locali; durante la dominazione spagnola vennero introdotte tecniche di allevamento del bestiame più innovative, puntando anche sulla risorsa delle miniere e dando vita così alle haciendas, che si estendevano su terre vastissime.

Diversi secoli più tardi “El Grito de la Independencia” segnò l’inizio della guerra d’indipendenza messicana con la battaglia di Guanajuato. Dopo oltre una decade di guerre e violente battaglie, venne dichiarata l’indipendenza dalla Spagna nel 1821.

La capitale del Messico ha inoltre avuto un ruolo fondamentale nella guerra tra Messico e Stati Uniti combattuta tra il 1846 e il 1848.

Monumenti e luoghi di interesse della capitale messicana

La Capitale del Messico è una città che ti accoglie a braccia aperte, avvolgendoti di un’atmosfera unica, data da un mix di cultura, musica, folklore e buon cibo messicano. Città del Messico vanta enormi potenzialità, basti pensare che la metropoli sorge sui resti delle antichissime strutture azteche di Tenochtitlan.

Inizia la tua visita della capitale del Messico partendo dal centro storico: la maggior parte delle attrazioni si concentrano proprio lì. Il cuore della città è Plaza de la Constitución, detta anche Zócalo: su di essa si affaccia il Palacio Nazional che ospita importanti opere d’arte, come i murales di Diego Rivera. Nel lato nord della piazza vi è la Catedral Metropolitana, costruita nelle vicinanze del Tempio Mayor.

Incamminandoti per la via denominata Avenida 5 De Mayo, troverai la Torre Latinoamericana, il secondo grattacielo più alto della città: dalla sua sommità potrai ammirare un panorama mozzafiato. L’ingresso costa 100 MXN (circa 4,7€) ed è uno spettacolo da non perdere se ami la vista delle metropoli dall’alto.

Se sei amante dei musei, non perderti una visita al Museo Nacional De Arte, situato nei pressi dell’iconico Palacio de Bellas Artes: sarà un’occasione imperdibile per toccare con mano la splendida storia della città. Imperdibile è anche una visita alla Basilica di Nostra Signora di Guadalupe, uno dei santuari più visitati al mondo.

Il grande parco urbano della capitale del Messico è il Parco di Chapultepec, dove puoi visitare anche un castello che domina la città dall’alto della collina su cui è stato costruito, oltre al bellissimo Museo nazionale di Antropologia (uno dei più grandi al mondo) per conoscere meglio la storia del Messico.

Verso sera, Mexico City si anima di allegria; la musica diventa protagonista della capitale del Messico e potrai apprezzare le performance live in Plaza Garibaldi, dove artisti e musicisti si esibiscono all’aria aperta, trasformando lo spazio in una kermesse spettacolare.

Cultura, religione e lingue parlate a Città del Messico

A sud di Città del Messico invece, si trova Xochimilco, denominata la “Venezia Messicana” per la presenza di canali che oggi si concentrano a sud-est, percorribili con un’imbarcazione caratteristica in legno detta trajinera; senza dubbio una delle cose da non perdere nella capitale del Messico.

E poi ancora, il quartiere coloniale di Coyoacán, dove provare i churros più buoni di Città del Messico e visitare la casa-museo di Diego Rivera e Frida Kahlo (Casa Azul), per ammirare alcune delle sue opere.

La metropoli messicana è divisa tra l’antichità e il modernismo. Potrai toccare con mano la cultura mesoamericana, visitando le piramidi di Teotihuacan e catapultandoti in un passato suggestivo, ma conoscerai anche l’altra faccia della Capitale del Messico: una città pulsante e vitale, moderna e dinamica, con notevoli produzioni cinematografiche e musicali.

Non mancano nemmeno gli hotel di lusso e i ristoranti dove potrai assaporare le squisite prelibatezze messicane. Le tradizioni culinarie nella capitale del Messico sono molto importanti. Prova ovviamente i tacos, conditi con spezie, salse piccanti e farciti in mille modi, e il chile en nogada. Per accompagnare le squisite pietanze della cucina messicana, potrai ovviamente bere la tequila ma anche il Mezcal, un’acquavite ricavata dalla pianta di agave.

In una metropoli così popolosa come Città del Messico, inevitabilmente vi sono differenze culturali e religiose. Questo paese conta la maggiore densità di lingua spagnola al mondo, ma presenta anche una certa frammentazione culturale, favorita anche dalla presenza di popolazioni indigene. l’85% degli abitanti di Città del Messico professa la religione cattolica, mentre il restante si divide tra protestanti e altre religioni.

Come raggiungere Città del Messico e clima

Facilmente raggiungibile da qualsiasi parte del mondo, grazie all’Aeroporto Internazionale di Città del Messico, la Capitale messicana è dotata di una rete di trasporti eccellenti. Potrai utilizzare la metropolitana con ben 12 linee e 195 stazioni; autobus e taxi ti saranno utili per gli spostamenti all’interno della città in totale comodità.

Considerando che il clima a Mexico City è subtropicale, con temperature piacevolmente calde di giorno e piuttosto fresche di notte, bisogna tener conto anche della presenza delle piogge. Esse si concentrano prevalentemente nei mesi estivi (da Giugno a Settembre) e ti possono rendere difficile la visita alla capitale messicana, mentre risultano più scarse da Maggio a Ottobre. Il periodo migliore per godere appieno delle bellezze della città sono i mesi di Marzo e Aprile. Dai un’occhiata al clima nella mia guida su Quando Andare in Messico.

La capitale del Messico è una città di contrasti ma piena di sorprese e angoli tutti da scoprire; inseriscila nel tuo itinerario di viaggio in questo meraviglioso paese e non ne rimarrai deluso.

Shares

Lascia un commento