Cozumel: cosa vedere e cosa fare, traghetti da Playa | Hotel a Cozumel

Shares

Oggi ti voglio parlare dell’isola di Cozumel nel Mar dei Caraibi, un paradiso tropicale nella terra che fu dei Maya; una lista completa di cose da vedere e fare su questa meravigliosa isla situata proprio di fronte a Playa del Carmen sulla Riviera Maya.

Cozumel, il cui nome deriva da Kùutsmil (significato: “isola delle rondini”), è la più vasta fra le isole del caribe messicano e la terza isola più grande del Messico dopo Isla Tiburón e Isla Ángel de la Guarda.

Isola Cozumel Messico

Il centro principale dell’isola e fulcro della vita notturna, oltre che delle principali attività da svolgere a Cozumel, è San Miguel con circa 77000 abitanti. Il resto di Cozumel è ricoperto quasi interamente da una fitta vegetazione e dalle foreste di mangrovie, mentre tutt’intorno il mare è di una trasparenza quasi irreale, e le candide spiagge sono meta di un turismo d’élite. Andiamo alla scoperta di questa perla del Messico con le migliori cose da fare e vedere a Cozumel.

Dal punto di vista geografico, l’isola messicana è ubicata al largo di Playa del Carmen, a circa 20 km dalla costa orientale della penisola dello Yucatán. L’intero territorio di Cozumel rappresenta uno degli 11 municipi in cui è diviso lo stato messicano di Quintana Roo. Si estende per circa 48 km di lunghezza e 16 di larghezza con una superficie totale di 477.961 km2 di cui solo il 6% è urbanizzato.

Cozumel è pianeggiante, il punto più alto dell’isola è appena 15 m s.l.m. L’isola presenta specie animali e vegetali uniche al mondo. Solo qui potrai ammirare lo scricciolo di Cozumel, il vireo, la rana pescatrice corallina, la volpe di Cozumel, il mimo, il colibrì e il procione tra le altre.

Forse ti stupirò rivelandoti che sull’isola sono presenti ben due Università: l’Universidad de Quintana Roo ed il Partenon. Fra le facoltà insegnate in questi istituti, vestono un ruolo importante biologia marina e gestione del turismo, oltre alla lingua inglese.

La storia di Cozumel

I primi uomini a colonizzare l’isola messicana furono i Maya all’inizio del I millennio a.C. Cozumel conserva le tracce, vestigia e monumenti della misteriosa civiltà precolombiana e di recente sono state ritrovate antiche statuine olmeche.

Il popolo Maya consacrò Cozumel alla dea della fertilità Ixchel, per questo motivo furono molti i templi meta di pellegrinaggio da parte delle donne desiderose di concepire un figlio. Se ti stai chiedendo chi fu il primo navigatore europeo a sbarcare qui, la risposta è Juan de Grijalva nel 1518. L’anno successivo Hernan Cortés e il suo equipaggio arrivarono sull’isola e distrussero gli edifici di culto decimandone la popolazione e contaminandola con il vaiolo.

Nel 1570 Cozumel era passata da 40000 persone a circa 30 abitanti. Ridotta a isola fantasma, divenne rifugio di briganti e pirati. La guerra delle caste dello Yucatán tra il 1846 e il 1848 spinse molte persone a ripararsi qui per sfuggire alle ostilità e vivere in tranquillità nell’attuale centro di San Miguel de Cozumel.

La storia ha segnato Cozumel trasformandola in un’importante riserva archeologica dell’epoca Maya a cielo aperto nonostante le devastazioni spagnole.

Nel 1959 il celebre esploratore Jacques Cousteau rivelò al mondo l’incantevole bellezza della barriera corallina di Palancar, situata nella parte meridionale dell’isola, oltre alla varietà della fauna marina provocando un involontario boom turistico.

Per questo motivo alla fine degli anni ’70 venne deciso di ampliare l’aeroporto internazionale già esistente per accogliere un numero maggiore di voli low cost. In seguito venne inoltre ampliato il terminal marittimo per poter accogliere le imponenti navi da crociera e i numerosi traghetti in arrivo ogni giorno dalla vicina Playa del Carmen.

Dove si trova Cozumel e come arrivare

Per arrivare sull’isola di Cozumel da Playa infatti, sono disponibili ogni giorno ferry e traghetti che in circa 30 minuti effettuano la traversata del mar dei Caraibi. Le compagnie che effettuano la tratta sono 3:

Tutte e 3 le compagnie sono molto simili tra loro, se decidi di visitare Cozumel puoi arrivare il giorno stesso del viaggio al porto di Playa del Carmen situato nei pressi della Quinta Avenida e della stazione ADO dei bus, e acquistare il biglietto di sola andata oppure di andata e ritorno per l’isola di Cozumel.

Il costo si aggira intorno ai 135 MXN fino ai 167 MXN comprando sia l’andata che il ritorno; gli orari dei ferry vanno dalle 7 di mattina fino alle 11 di sera, indicativamente ogni ora. Verifica prezzi e orari aggiornati dei traghetti per Cozumel sui siti web ufficiali delle compagnie elencate in precedenza.

Isola di Cozumel: turismo, spiagge e snorkelinkg

L’economia di Cozumel si basa prevalentemente sul turismo di lusso con un giro di oltre 2 milioni di visitatori l’anno. Resort, hotel e ristoranti sono stati edificati sulla costa occidentale, mentre l’aeroporto è autorizzato ai voli internazionali.

Chi visita questa spettacolare isola lo fa per diversi motivi: stendersi sulle spiagge bianche intervallate dalle palme, immergersi in un mare da sogno, visitare le antiche rovine e la foresta tropicale con flora e fauna endemica, oppure fare snorkeling. Gli abitanti del luogo, allegri e ospitali, si sostengono anche con la vendita di souvenir locali, prodotti di artigianato, sigari, tequila, escursioni etc.

Negli anni ’90 il vecchio porticciolo di San Miguel è stato dragato e ampliato per consentire l’attracco alle grandi navi da crociera e ampliare quindi l’arrivo di turisti sull’isola di Cozumel. L’isola è povera di materie prime pertanto ogni giorno viene rifornita di generi alimentari dalla terraferma. Le risorse idriche insufficienti per tutti gli abitanti hanno portato a costruire un impianto di desalinizzazione.

Cozumel, cosa vedere e cosa fare

Il clima è tropicale durante tutto l’anno e la stagione secca va da Febbraio ad Aprile, mentre le piogge sono più frequenti nei mesi di Settembre e Ottobre.

Sono numerose le attività da fare a Cozumel, e una delle cose assolutamente da non perdere è il Parco nazionale di Chankanaab (Chankanaab Beach Adventure Park) nei pressi di San Miguel. Al Dolphin Discovery potrai nuotare a fianco di meravigliosi delfini e le acque protette del parco sono inoltre ideali per i principianti di snorkeling e immersioni.

Se ti piace la natura fermati al Dolphinaris, altra esperienza con i delfini, a pochi minuti a piedi dal molo dei traghetti. Si tratta di un parco con lagune di acqua marina dove potrai farti trascinare dal dorso del delfino, giocare a fare l’addestratore o accarezzare il muso di queste miti creature per circa 40 minuti e sempre con la supervisione di una persona esperta per non infastidire l’animale. Ci sono diversi programmi disponibili e prenotando online con anticipo puoi risparmiare fino al 40% sul prezzo normale del biglietto.

Se invece non sai nuotare, il Sea Trek Helmet Diving ti dà la possibilità di camminare sul fondo dell’oceano indossando casco e respiratore, ammirando gli stupendi fondali marini delle acque della isla.

Se vuoi saperne di più sulla storia di Cozumel, non devi perdere il Museo dell’Isola di Cozumel, situato nel centro di San Miguel a pochi passi dall’arrivo dei traghetti da Playa del Carmen. La collezione racconta la cultura indigena, la geologia, la flora e la fauna del luogo. Ricorda che il museo è aperto da lunedì a sabato, dalle 9 di mattina fino alle 4 di pomeriggio. Il biglietto d’ingresso costa 4 USD.

Il Parco ecologico Punta Sur, situato all’estremità sud-ovest di Cozumel, è perfetto se ami le escursioni nella natura. Si tratta infatti della più grande riserva ecologica dell’isola: cento ettari di verde dove osservare coccodrilli, iguane, volatili e tartarughe. Potrai inoltre salire sulla cima del Faro Celarain e ammirare la bellezza del luogo dall’alto.

Il Parco di Punta Sur inoltre, ospita il Caracol, una piccola zona archeologica con una struttura precolombiana in pietra risalente al 1200-1400 d.C.; si pensa che fu utilizzato dai Maya come faro per dominare la zona circostante.

Tra gli altri siti archeologici di Cozumel, il San Gervasio è senza dubbio quello più esteso dell’isla e dista solamente 7 km dal centro di San Miguel; orario di apertura da lunedì a domenica, dalle 08:00 alle 16:30, prezzo d’ingresso 70 MXN. Secondo gli antichi si trattava di una città santa, dedicata alla dea Ixchel; i santuari della cittadella conservano quasi intatti affreschi che testimoniano la grandezza della civiltà Maya.

Come vedi ci sono tantissime cose da vedere a Cozumel, ma non è ancora finita; alla Laguna Colombia ti aspetta una giungla di mangrovie e piante rampicanti. Oltre alle escursioni, Cozumel ti offre altri tipi di attività come snorkeling, scuba diving, tour in barca, kite surfing e percorsi in kayak.

E se vuoi rilassarti al sole, le migliori spiagge di Cozumel sono Paradise Beach, Playa Palancar, Playa Chen Rio, Playa Bonita e Playa Corona.

Cultura e Festival sull’isla di Cozumel, Messico

È praticamente impossibile annoiarsi su questa isola da sogno messicana. Tra le cose da fare a Cozumel, i festival rivestono una importanza sia per le persone del posto che per i turisti, che arrivano da tutto il mondo per prendere parte al carnevale.

Il Carnevale di Cozumel è infatti uno dei più grandi carnevali del Messico, viene festeggiato come da tradizione dalla fine del 19° secolo e ogni anno richiama migliaia di persone che riempiono le strade di San Miguel e dintorni. Comincia solitamente a metà Febbraio, la settimana precedente al martedì grasso, e tutti gli abitanti dell’isola partecipano a questo festival molto caratteristico, utilizzando colorati costumi chiamati “Estudiantinas” o “Comparsas”.

El Cedral, storica cittadina nella parte meridionale, è sede del Festival di Santa Cruz e delle celebrazioni de El Cedral, tra la fine di Aprile e l’inizio di Maggio. Le origini di questa festa risalgono a 150 anni fa su iniziativa di Casimiro Cárdenas, unico sopravvissuto al massacro di Sabán nello Yucatan. Adesso il Festival di Santa Cruz e il Festival di El Cedral sono stati unificati e danno vita a 5 giorni di concerti, fiere, rodei e combattimenti fra tori.

L’isola caraibica non è solo storia e cultura, ma è anche divertimento; San Miguel infatti è una località turistica rinomata e vivace con una buona vita notturna. Ristoranti, locali notturni, boutique e negozietti coloratissimi ti aspettano con i loro souvenir e i manufatti di artigianato maya. Alle manifestazioni folkloristiche del Carnevale a Febbraio si aggiunge anche la tradizionale Festa dei Morti a Novembre.

Dove dormire a Cozumel

La maggior parte delle strutture ricettive, hotel, appartamenti e ostelli di Cozumel, si trovano nelle vicinanze di San Miguel, per cui dovrai concentrare le tue ricerche di alloggio in questa zona. Alcuni tra i migliori hotel di Cozumel sono l’hotel Intercontinental Resort & Spa e il Coral Reef Inn.

Shares

Lascia un commento