Moneta messicana: cambio da Euro a Peso messicano in tempo reale

Shares

Tutto quello che devi sapere sulla moneta del Messico: brevi cenni storici, cambio da euro a peso messicano aggiornato in tempo reale, informazioni e caratteristiche della moneta messicana.

Se hai in programma un viaggio in Messico, avere dimestichezza con la moneta locale è utile per evitare confusione, partiamo quindi da alcune informazioni pratiche per conoscere meglio il peso messicano.

La valuta ufficiale del Messico è il Peso messicano, suddiviso in 100 centavos. Viene indicato con il simbolo $ o Mex$ per differenziarlo dal dollaro statunitense, e il codice ISO 4217 attuale è MXN, mentre fino a qualche tempo fa era indicato con MXP.

Cambio da Euro a Peso messicano in tempo reale

Come utilizzare il calcolatore: inserisci nella casella superiore l’importo in euro che vuoi convertire in pesos messicani, per ottenere nella parte inferiore il valore nella moneta del Messico.

Nota bene: il cambio euro peso messicano è fornito da un sito web esterno, per conoscere il dato esatto, effettua una ricerca su Google oppure clicca su questo link.

Cambio Euro Peso Messicano

Le banconote sono di vari colori e rappresentano personaggi importanti della storia del Messico. La storia del peso messicano è molto interessante, si può rivivere tutta la forza di un Paese che ha lottato tanto per la sua indipendenza.

Moneta messicana: simboli, caratteristiche e curiosità

La moneta messicana è stata la prima in assoluto a utilizzare il simbolo $ che molto spesso viene attribuito al dollaro, e per distinguerlo dal dollaro statunitense viene indicato anche con il simbolo Mex$.

Secondo il tasso di cambio attuale, 1 euro corrisponde a circa 25,45 MXN, mentre 1 dollaro corrisponde a circa 22,68 MXN.

Attualmente sono in circolazione le monete da 5 centavos, 10 centavos, 20 centavos, 50 centavos, 1 peso, 2 pesos, 5 pesos, 10 pesos e 20 pesos, e le banconote da 20 pesos, 50 pesos, 100 pesos, 200 pesos, 500 pesos e 1000 pesos.

Monete

Tutte le monete del Messico hanno sulla parte anteriore lo Scudo Nazionale Messicano con la dicitura “Estados Unidos Mexicanos” nella parte superiore. Cambiano le dimensioni di ogni moneta e l’immagine sulla parte posteriore.

  • Moneta da 5 centavos: diametro di 15.5 mm;
  • Moneta da 10 centavos: diametro di 14 mm;
  • Moneta da 20 centavos: diametro di 15.3 mm;
  • Moneta da 50 centavos: diametro di 17 mm;
  • Moneta da 1 peso: diametro di 21 mm;
  • Moneta da 2 pesos: diametro di 23 mm;
  • Moneta da 5 pesos: diametro di 25.5;
  • Moneta da 10 pesos: diametro di 28;
  • Moneta da 20 pesos: diametro di 30 mm.

Ecco una foto di tutte le monete messicane, presa dal sito ufficiale della Banca del Messico:

Moneta del Messico

Banconote

La banconota da 20 pesos è di colore blu e mostra il volto dello statista Benito Juárez, che tutt’oggi è considerato uno dei grandi leader del Paese; le sue dimensioni sono di 120 x 66 mm.

La banconota da 50 pesos è dominata dalla figura di José María Morelos y Pavón che è stato un sacerdote e patriota messicano molto importante, che ha combattuto la guerra d’indipendenza in Messico. Le sue dimensioni sono di 127 x 66 mm e il colore è rosa.

I 100 pesos sono caratterizzati da un sovrano del periodo precolombiano, Nezahualcóyotl. I colori predominanti di questa banconota sono il giallo e il rosso e le dimensioni sono di 134 x 66 mm.

Sulla banconota da 200 pesos è raffigurata la scrittrice e religiosa messicana che visse nel periodo coloniale, il suo nome è Sor Juana Inés de la Cruz. Il colore è verde e misura 141 × 66 mm.

La banconota da 500 pesos è dominata da due personaggi molto importanti della cultura latino americana, sul fronte troviamo Diego Rivera e sul retro Frida Kahlo, una famosissima pittrice e artista messicana. Questa banconota ha come colore predominante il marrone e le sue dimensioni sono di 148 × 66 mm.

Infine, sui 1000 pesos messicani di colore viola, è rappresentato Miguel Hidalgo y Costilla, per gli abitanti del posto è molto importante perché è considerato il padre dell’indipendenza, in quanto ha avuto un ruolo chiave nella guerra d’indipendenza del Messico.

Questa è una banconota usata molto raramente, ma se ti dovesse capitare di averla tra le mani ti consiglio di spenderla in un hotel o un ristorante, perché i piccoli negozi potrebbero non avere il resto per mille pesos. Dimensioni della banconota: 155 x 66 mm.

banconote Messico

Cenni storici e curiosità sulla moneta del Messico

In Messico durante l’epoca coloniale veniva utilizzato il Real da 8, una moneta in argento con un valore di 8 reales, coniata dall’Impero Spagnolo e conosciuta anche come dollaro spagnolo.

Il commercio fu il motore dell’espansione globale del Real de a ocho, la sua diffusione iniziò con le rotte che partivano dalla Spagna al nuovo porto di Veracruz e dal porto di Acapulco alle Filippine e alla Cina, attraverso galeoni e navi.

Il vecchio peso messicano arrivò dunque a circolare anche negli Stati Uniti e nei paesi dell’America centrale, ma quando gli Stati Uniti raggiunsero la loro indipendenza, fu necessario creare una valuta nazionale.

Attraverso un decreto firmato il 6 luglio 1785, le monete prodotte in Messico diventarono la base del sistema monetario americano, cambiando solamente il nome in dollaro.

Come avvenne con il suo predecessore, il Real da 8, il commercio spagnolo con la Cina diffuse il peso anche nel sud-est asiatico ma successivamente la moneta messicana cessò di essere un mezzo di pagamento legale in America Centrale nel 1824, mentre nelle Filippine fu in vigore fino al 1° maggio 1852 e in Canada fino al 1° gennaio 1858.

Nel 1905 fu introdotta una nuova riforma monetaria in Messico, e nel 1931 la legge stabilì l’equivalenza della valuta messicana a 0,75 g di oro puro per ogni peso.

Nel 1925 fu creata la Banca del Messico (Banco de México), che autorizzava la produzione di banconote alla American Bank Note Company. Fu solo nel 1969 che la fabbrica di banconote della Banca nazionale cominciò ad emettere le proprie banconote.

A causa dell’instabilità economica del paese negli anni ’80, l’inflazione aumentò notevolmente il prezzo della merce, il che rese necessario emettere banconote di denominazioni sempre più alte, che si rivelò una misura non attuabile per molto tempo.

Per questo motivo, con un decreto pubblicato nel giugno del 1992, a partire dal 1° gennaio 1993 entrò in vigore una nuova unità monetaria chiamata nuovo peso messicano, che toglieva 3 zeri dalla precedente unità di misura del peso, in modo che 1.000 pesos del 1980 corrispondevano ad 1 nuovo peso (N$) a partire dal gennaio 1993.

Gli obiettivi di questa misura erano quelli di facilitare la comprensione di grandi somme di denaro e facilitare le transazioni e acquisti attraverso la moneta messicana.

Inviare denaro in Messico

Se vuoi inviare denaro dall’Italia al Messico per ricevere pesos messicani, esistono alcuni metodi alternativi e più economici rispetto alle banche tradizionali, vediamo nel dettaglio quali sono.

Senza dubbio TransferWise e Azimo sono le due alternative che offrono il miglior tasso di cambio da euro a pesos colombiani, per cui confronta questi due servizi di money transfer prima di decidere a quale dei due affidarti.

Una valida alternativa è quella di utilizzare il servizio di invio di denaro offerto dal portale Remitly, che ti da il primo invio gratuito se ti iscrivi con il mio invito. Confronta tutti i servizi cliccando sul pulsante qui sotto:


Hai altre domande sulla moneta messicana? Scrivimi nei commenti oppure salva questa pagina tra i tuoi preferiti per restare sempre aggiornato sul tasso di cambio reale del peso del Messico.

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *